Come configurare il proprio server VPN

0

Le reti private virtuali (VPN) sono molto utili, sia che tu stia viaggiando per il mondo o semplicemente utilizzando il Wi-Fi pubblico in un bar della tua città. Ma non devi necessariamente pagare per un servizio VPN: potresti ospitare il tuo server VPN a casa.

La velocità di upload della tua connessione Internet di casa sarà davvero importante. Se non si dispone di molta larghezza di banda di upload, si può semplicemente voler utilizzare un servizio VPN a pagamento. I provider di servizi Internet offrono in genere molto meno larghezza di banda di upload rispetto alla larghezza di banda di download. Tuttavia, se hai la larghezza di banda sufficiente, configurare un server VPN a casa potrebbe essere la cosa giusta per te.

Perché potresti volerlo fare

Una VPN domestica ti offre un tunnel crittografato da utilizzare quando sei sul Wi-Fi pubblico e ti consente persino di accedere a servizi specifici dei Paesi al di fuori della tua nazione, anche da dispositivi Android, iOS o Chromebook. La VPN fornirebbe un accesso sicuro alla rete domestica da qualsiasi luogo. Potresti anche consentire l’accesso ad altre persone, facilitando il loro accesso ai server che stai ospitando sulla tua rete domestica. Ciò consentirebbe di riprodurre anche giochi per PC progettati per una LAN su Internet, sebbene esistano modi più semplici per configurare una rete temporanea per i giochi per PC.

Le VPN sono anche utili per la connessione ai servizi durante i viaggi. Ad esempio, è possibile utilizzare la versione americana di Netflix o altri siti di streaming quando si viaggia fuori dagli Stati Uniti.

Opzione 1: compra un router con funzionalità VPN

Piuttosto che tentare di farlo da soli, è possibile acquistare una soluzione VPN pre-costruita. I router domestici di fascia più alta spesso dispongono di server VPN integrati, basta cercare un router wireless che pubblicizzi il supporto del server VPN. È quindi possibile utilizzare l’interfaccia Web del router per attivare e configurare il server VPN. Assicurati di fare qualche ricerca e scegli un router che supporti il tipo di VPN che desideri utilizzare.

Opzione 2: Ottieni un router che supporti DD-WRT o altri firmware di terze parti

Il firmware del router personalizzato è fondamentalmente un nuovo sistema operativo che è possibile flashare sul router, sostituendo il sistema operativo standard del router con qualcosa di nuovo. DD-WRT è popolare, e OpenWrt funziona bene.

Se si dispone di un router che supporta DD-WRT, OpenWrt o un altro firmware del router di terze parti, è possibile flasharlo con quel firmware per ottenere più funzioni. Il DD-WRT e firmware simili del router includono il supporto del server VPN integrato, quindi è possibile ospitare un server VPN anche su router che non dispongono del software server VPN.

Assicurati di prendere un router supportato o controlla il tuo router corrente per vedere se è supportato da DD-WRT .

Opzione 3: crea il tuo server VPN dedicato

È anche possibile utilizzare il software server VPN su uno dei propri computer. Tuttavia, ti suggerisco di utilizzare un computer o un dispositivo sempre acceso, non un PC desktop che spegni quando esci da casa.

Windows offre un modo integrato per ospitare VPN e l’app Server di Apple ti consente anche di configurare un server VPN . Queste non sono le opzioni più potenti (o sicure) in giro, e possono essere un po’ rognose da configurare.

È inoltre possibile installare OpenVPN. I server VPN sono disponibili per ogni sistema operativo, da Windows a Mac a Linux. Avrai solo bisogno di inoltrare le porte appropriate dal tuo router al computer che esegue il software del server.

C’è anche la possibilità di lanciare il tuo dispositivo VPN dedicato. Potresti prendere un Raspberry Pi e installare il software server OpenVPN, trasformandolo in un server VPN leggero ed a basso consumo. È possibile installare anche altri software server e utilizzarlo come server multiuso.

 

Autore del blog Digitalart. Programmatore con la passione per i computer, dolci e la cucina in generale. Ama cimentarsi in produzioni grafiche e scrivere articoli interessanti.

Potrebbe piacerti anche...