Che tipo di cavo Ethernet dovresti usare?

0

Non tutti i cavi Ethernet sono uguali. Diamo un’occhiata alle differenze tecniche e fisiche dei cavi Ethernet per scoprire qual è meglio usare.

I cavi Ethernet sono raggruppati in categorie numerate in sequenza (“cat”) in base a diverse specifiche. Queste categorie rappresentano un modo veloce per identificare il tipo di cavo di cui abbiamo bisogno per un’applicazione specifica. I produttori sono tenuti ad aderire agli standard, il che semplifica la nostra vita.

Differenze tecniche

Le differenze nelle specifiche dei cavi non sono così facili da vedere come i cambiamenti fisici; quindi diamo un’occhiata a ciò che ogni categoria fa e non supporta. Di seguito è riportata la lista delle categorie di riferimento per i vari cavi Ethernet:

  • Categoria 5: rappresenta i cavi che possono gestire una velocità massima di 100 Mbps, con una larghezza di banda fino a 100 MHz. Sono in disuso.
  • Categoria 5e (enhanced): è una versione migliorata della categoria 5, e permette di raggiungere una velocità massima di 1000 Mbps.
  • Categoria 6: permette di raggiungere una velocità di 10 Gbps, con una larghezza di banda fino a 250 MHz.
  • Categoria 6A: è una sorta di enhanced, in particolare è una miglioria della categoria 6, questo tipo di cavo raggiunge una larghezza di banda fino ad un massimo di 500 MHz, in tal modo si riducono ulteriormente le interferenze.
  • Categoria 7: rappresenta l’ultima categoria di cavi Ethernet con velocità che raggiungono i 10 Gbps, e interferenze ulteriormente ridotte grazie a frequenze di 600 MHz.

Man mano che il numero della categoria aumenta, incrementa anche la velocità e gli MHz. Questa non è una coincidenza, perché ogni categoria porta test più severi per eliminare interferenze.

Fisicamente è possibile utilizzare il cavo Cat5 per velocità di 1 Gb ma poiché lo standard non è stato testato per questo, probabilmente si avranno risultati variegati. Solo perché hai un cavo di Cat6, non significa che hai anche una velocità di rete di 1 Gb.

NB: la categoria 6A non è riconosciuta a livello internazionale giacché rappresenta una versione non standardizzata.

Differenze fisiche

In che modo un cavo fisico elimina le interferenze e permette velocità più elevate? Lo fa attraverso la torsione del filo e l’isolamento. La torsione del cavo fu inventata da Alexander Graham Bell nel 1881 per l’uso su cavi telefonici che venivano fatti funzionare lungo le linee elettriche. Ha scoperto che ruotando il cavo ogni 3-4 poli, l’interferenza si riduceva e la portata aumentava. I doppini sono diventati la base per tutti i cavi Ethernet per eliminare le interferenze tra i fili interni (XT) e quelli esterni (AXT).

Esistono due principali differenze fisiche tra i cavi Cat5 e Cat6, il numero di torsioni per centimetro nel filo e lo spessore della guaina.

 

La lunghezza di torsione del cavo non è standardizzata, ma in genere ci sono 1,5-2 torsioni per cm sulla Cat5 (e) e 2 o torsioni per cm sulla Cat6. All’interno di un singolo cavo, ciascuna coppia colorata avrà anche diverse lunghezze di torsione basate su numeri primi, in modo che non ci siano mai due torsioni allineate. La quantità di torsioni per coppia è solitamente unica per ogni produttore di cavi.

Molti cavi di Cat6 includono anche una spline in nylon che aiuta ad eliminare la diafonia. Sebbene la spline non sia richiesta nel cavo di Cat5, alcuni produttori lo includono comunque. Nel cavo di Cat6, la spline non è necessaria fintanto che il cavo esegue il test in base allo standard.

Mentre la spline in nylon aiuta a ridurre la diafonia nel filo, la guaina più spessa protegge da interferenze di tipo (NEXT) e (AXT) che si verificano entrambi più frequentemente all’aumentare della frequenza (MHz).

Schermato o non schermato? Questo è il problema

I produttori utilizzano schermature per proteggere ulteriormente il cavo dalle interferenze. I doppini intrecciati non schermati possono essere facilmente utilizzati per i cavi tra il computer e il muro, ma si consiglia di utilizzare un cavo schermato per le aree con alte interferenze e cavi in ​​esecuzione all’esterno o all’interno delle pareti.

Esistono diversi modi per schermare un cavo Ethernet, ma in genere consiste nel mettere una schermatura attorno a ciascuna coppia di cavi nel cavo.

Cavo solido o intrecciato?

I cavi Ethernet solidi e intrecciati si riferiscono al conduttore di rame effettivo nelle coppie. Il cavo solido utilizza un singolo pezzo di rame per il conduttore elettrico mentre quello intrecciato utilizza una serie di cavi in ​​rame intrecciati insieme. Ci sono molte diverse applicazioni per ogni tipo di conduttore.

Il cavo intrecciato dovrebbe essere usato alla scrivania o ovunque si possa spostare il cavo spesso.

Il cavo solido non è così flessibile ma è anche più duraturo, il che lo rende ideale per installazioni permanenti, sia all’aperto che a parete.

Autore del blog Digitalart. Programmatore con la passione per i computer, dolci e la cucina in generale. Ama cimentarsi in produzioni grafiche e scrivere articoli interessanti.

Potrebbe piacerti anche...