Lampada fai da te

0

Fino a qualche giorno fa ero alla ricerca di una lampada da scrivania, da utilizzare anche per la notte. Dopo un po’ di esplorazione sul web, ho trovato alcuni articoli interessanti, poi però un pensiero ha cominciato a farsi sempre più insistente: mi ero messo in testa di crearne una tutta mia.

Innanzitutto mi serviva un contenitore, e guarda caso ne avevo uno che si adattava proprio alla perfezione. Il contenitore che ho utilizzato è infatti un barattolo da caffè illy. Dopo aver accumulato dieci scontrini al bar, mi è stato regalato questo barattolo da caffè. L’idea è quella di creare un contenitore luminoso con un aspetto fantasioso.

Come luce ho scelto un faretto composto da 9 led bianchi, disponevo anche di un altro faretto con led blu sempre dello stesso modello ma la mia scelta è caduta su una luce neutra.

Materiali utilizzati

Di seguito i materiali utilizzati per il progetto:

Oggetto Quantità
Barattolo da caffè illy da 125 gr. 1
Faretto con 9 led bianchi da Ø 85 mm. Il faretto deve avere un diametro con qualche mm in meno rispetto al barattolo. 1
Trasformatore da 24V. Il trasformatore deve essere adeguato al voltaggio del faretto. 1
Pressacavo. 1
Cavo con pulsante. 1

Step 1: Lavorare sul contenitore

Il primo passo da fare, molto semplice, è creare un foro di (diametro) Ø 1 cm per l’inserimento del cavo che andrà collegato sul faretto a led al trasformatore. Il foro praticato corrisponde alla grandezza del pressacavo. Nel mio caso per eseguire il foro, ho utilizzato un trapano con una punta da Ø 10 mm; utilizzate comunque una punta adatta alla grandezza del pressacavo. Siamo pronti a far passare il cavo del trasformatore all’interno del barattolo. Nelle immagini che seguono ho già aggiunto anche il pressacavo:

All’estremità del foro realizzato in precedenza sul contenitore, ho aggiunto un pressacavo in metallo, si possono comunque trovare anche in plastica. La mia scelta è ricaduta sul pressacavo in metallo giacché si unisce a pennello con il barattolo in alluminio.

Step 2: Collegare il faretto al trasformatore

A questo punto bisognerà collegare il faretto con il cavo del trasformatore che avete appena passato nel barattolo.

Nel mio caso è bastato semplicemente avvitare il cavetto all’ingresso del faretto, questo però dipende anche dal tipo di faretto scelto, ci sono modelli che non dispongono di un collegamento simile e l’unico modo per collegare il cavo è utilizzare un giravite o in alcuni casi saldare il cavo direttamente sul faretto.

Ecco delle immagini dimostrative:

Step 3: Assemblaggio

A questo punto non rimane altro che inserire il faretto all’interno del barattolo, notate dall’immagine come calza a pennello:

Step 4: Accensione!

Ho preferito utilizzare un cavo con un pulsante, anch’esso facilmente reperibile in negozi di materiale elettrico:

Il risultato finale sarà dunque il seguente:

In Conclusione

Come avete visto la lampada fa davvero il suo effetto! Si ottiene un prodotto artigianale che è molto semplice da realizzare. Inoltre essendo un faretto a led abbiamo anche un risparmio energetico in confronto ad altre lampade. La luminosità è adatta alle classiche luci da notte che si dispongono sul comodino. Potete comunque utilizzare faretti più potenti in base alle vostre esigenze. Prestate molta attenzione al diametro del faretto che acquisterete, questo come già accennato deve essere un po’ più piccolo del barattolo.

Di seguito una galleria di immagini che mostra tutti i componenti utilizzati:

Il mio consiglio è quello di variare anche il contenitore, per esempio, potreste utilizzare una lattina da Coca-Cola, o qualsiasi altro barattolo.

Autore del blog Digitalart. Programmatore con la passione per i computer, dolci e la cucina in generale. Ama cimentarsi in produzioni grafiche e scrivere articoli interessanti.

Potrebbe piacerti anche...