Come trovare un telefono Android rubato

Stai camminando per la strada con la tua dolce metà verso la prossima destinazione, all’improvviso metti la mano in tasca per prendere il telefono e una strana sensazione ti colpisce allo stomaco: il tuo smartphone non c’è. L’avrai lasciato al ristorante? A casa? Qualcuno l’ha rubato? Non ne hai idea.

Gli utenti Apple dispongono di una funzione chiamata “Trova il mio iPhone”. La domanda a questo punto è: esiste una funzione simile per Android? Fortunatamente c’è. In precedenza veniva utilizzata “Trova il mio dispositivo” presente in “Gestione dispositivi Android”. Tutto questo è stato inglobato su Google Play Protect. Con questo strumento potrai rintracciare il tuo telefono facilmente.

C’è una buona probabilità che tu stia leggendo quest’articolo perché hai smarrito il tuo smartphone, quindi invece di dirti cosa avresti dovuto fare prima di perderlo, iniziamo subito col dire cosa fare adesso.

Come trovo il telefono?

La buona notizia è che puoi trovare rapidamente il tuo telefono smarrito con “Trova il mio dispositivo” di Google, anche se non hai installato l’app sul telefono perso. Puoi farlo in tre modi:

  • Da un computer: dal tuo PC, collegati ad Internet, utilizzando il tuo browser preferito effettua l’accesso con l’account Google collegato al tuo dispositivo smarrito. Collegati al sito elencato in alto, questo proverà a contattare il dispositivo e a mostrarti la posizione attuale dello smartphone.

Inoltre è possibile far squillare il telefono, bloccarlo o cancellare i dati da remoto. La prima opzione ha senso solo se hai bisogno di trovare il tuo telefono a casa, suonerà a pieno volume per cinque minuti. Le ultime due opzioni sono cruciali se il tuo telefono è davvero andato.

Per assicurarti che i tuoi dati personali siano sicuri e protetti, puoi utilizzare il pulsante “blocca” per abilitare rapidamente una password di blocco schermo se prima non ne avevi impostata una. Una volta impostata la password, potresti anche inserire un messaggio di blocco schermo tipo: “Grazie per aver trovato il mio telefono, si prega di chiamare il numero qui sotto … “.

Se invece anche l’ultima speranza è andata, puoi cancellare completamente il dispositivo con il comando “cancella”. Qesto ripristinerà il dispositivo allo stato di fabbrica cancellando tutti i dati personali: immagini, musica, e tutti gli altri file memorizzati.

  • Da un telefono Android: se non hai a portata di mano il tuo PC, c’è un’altra soluzione: l’app trova il mio dispositivo. Se hai un secondo telefono o tablet Android con te, prendilo e installa l’app elencata. L’applicazione ti permette di accedere con un tocco rapido alla posizione del tuoi dispositivo, e dispone anche l’accesso come ospite se stai utilizzando il telefono di qualcun altro.

Non sei ancora riuscito a trovarlo?

Come tutto ciò che riguarda la tecnologia in generale, anche queste applicazioni hanno dei grossi limiti. Se il tuo telefono viene rubato e il ladro ha già eseguito il comando di ripristino, allora sei semplicemente sfortunato. Il telefono a quel punto non sarà più associato al tuo account Google quindi non c’è modo di rintracciarlo.

Se pensi che le applicazioni proposte non siano sufficienti, potresti provare Cerberus. Quest’applicazione dispone di funzionalità avanzate, che sicuramente sono una garanzia in più rispetto a quelle messe a disposizione dall’app di Google.

 

Autore del blog Digitalart. Programmatore con la passione per i computer, dolci e la cucina in generale. Ama cimentarsi in produzioni grafiche e scrivere articoli interessanti.

Potrebbe piacerti anche...