Come funziona Internet?

0

Tutti parlano di Internet ma non abbastanza persone sanno come funziona realmente Internet o cosa sia esattamente Internet.

Che cos’è Internet, esattamente?

Probabilmente hai la tua “rete locale” a casa, ed è composta da tutti i dispositivi collegati al tuo router, che si connettono ad Internet. La parola “internet” si riferisce a un sistema mondiale di “reti di computer interconnesse”.

Questo è tutto ciò che è internet: un gran numero di reti di computer in tutto il mondo, collegate tra loro. Certo, c’è un sacco di hardware fisico – dai cavi sotto le strade della città ai massicci cavi sui fondali oceanici ai satelliti in orbita attorno al pianeta – che rende possibile questa comunicazione. C’è anche un sacco di software al lavoro in background, che consente di digitare un indirizzo del sito web come “google.com” e consentire al computer di ricevere informazioni alla posizione fisica in cui si trova il sito nel modo più veloce possibile.

Anche quando ti stai connettendo a un singolo sito web, c’è molto altro in corso di sviluppo. Il tuo computer non può inviare direttamente un pezzo di informazione, o “pacchetto” di dati, al computer che ospita il sito web. Invece, passa un pacchetto al router di casa con le informazioni su dove sta andando e dove il server web dovrebbe rispondere. Il router quindi lo invia ai router presso il provider di servizi Internet (Vodafone, Telecom, Wind, o qualunque altro utilizzi), dove viene inviato a un altro router presso un altro provider di servizi Internet e così via, fino a quando non raggiunge la destinazione. Tutti i pacchetti inviati al tuo sistema dal server remoto effettuano il percorso inverso.

Internet come la posta

Per usare un’analogia imperfetta, è un po’ come mandare una lettera per posta. Il tuo impiegato postale locale non può semplicemente prendere la lettera e portarla direttamente attraverso il paese o il continente al suo indirizzo di destinazione. Invece, la lettera va al tuo ufficio postale locale, dove viene inviata ad un altro ufficio postale, e poi un altro, e così via, fino a quando non arriva a destinazione. Ci vuole più tempo perché una lettera arrivi dall’altra parte del mondo rispetto all’altra parte del paese perché deve fare più fermate, e questo è generalmente vero anche per Internet. Ci vorrà un po’ più di tempo perché i pacchetti facciano più distanze con più trasferimenti o “salti”, come vengono chiamati.

I dati possono prendere molti percorsi

A differenza della posta fisica, l’invio di pacchetti di dati è comunque molto veloce e si ripete molte volte al secondo. Ogni pacchetto è molto piccolo e un numero elevato di pacchetti viene inviato avanti e indietro quando i computer comunicano. Il tempo di viaggio di un pacchetto è misurato in millisecondi.

Questa rete di reti è un po’ più interessante e complessa di quanto possa sembrare. Con tutte queste reti collegate tra loro, non c’è solo un singolo percorso di dati. Poiché le reti sono collegate a più reti, esiste un’intera rete di connessioni che si estende in tutto il mondo. Ciò significa che quei pacchetti (piccoli pezzi di dati inviati tra dispositivi) possono prendere più percorsi per arrivare a destinazione.

In altre parole, anche se una rete tra te e un sito web va giù, di solito c’è un altro percorso che i dati possono prendere. I router lungo il percorso utilizzano qualcosa chiamato Border Gateway Protocol, o BGP, per comunicare informazioni su una rete inattiva e sul percorso ottimale per i dati da eseguire.

La creazione di questa rete interconnessa (o Internet) non è semplice come collegare ogni rete a una vicina. Le reti sono collegate in molti modi diversi lungo molti percorsi diversi e il software in esecuzione su questi router (così chiamato perché instradano il traffico lungo la rete) lavora sempre per trovare i percorsi ottimali per i dati da eseguire.

Puoi effettivamente vedere il percorso che i tuoi pacchetti portano a un indirizzo di destinazione usando il comando traceroute, che indica ai router il percorso da prendere per trasportare i dati.

Ad esempio, nello screenshot qui sotto, ho tracciato il percorso verso digitalart.altervista.org da una connessione internet Vodafone. I pacchetti viaggiano fino al nostro router, attraverso la rete Vodafone, prima di essere indirizzati dove è ospitato il sito.

Un router contatta un altro router e comunica i dati nel pacchetto. Il prossimo router utilizza le informazioni sul pacchetto per capire dove sta andando e trasmette i dati al router successivo lungo il percorso. Il pacchetto è solo un segnale sul percorso.

Indirizzi IP, DNS, TCP / IP, HTTP e altri dettagli

Questa è una panoramica di alto livello di come funziona Internet, almeno. Ci sono molti piccoli argomenti importanti per Internet che tutti noi utilizziamo e che puoi leggere in maggiore dettaglio.

Ad esempio, ogni dispositivo su una rete ha un indirizzo IP numerico univoco su quella rete. I dati vengono inviati a questi indirizzi. Esistono sia indirizzi IPv4 sia indirizzi IPv6 più recenti. IP sta per “Internet Protocol”. Questi sono gli indirizzi che i dispositivi sulla rete utilizzano per comunicare.

Le persone usano nomi di dominio (DNS) leggibili come digitalart.altervista.org e google.it, perché sono più semplici da ricordare, e anche più comprensibili rispetto ad una serie di numeri dati dall’indirizzo IP. Tuttavia, quando si utilizzano nomi di dominio come questi, il computer contatta il server DNS (Domain Name System) e richiede l’indirizzo IP numerico per quel dominio. Pensa a una grande rubrica pubblica per i numeri di telefono. Le aziende e gli individui che vogliono i nomi di dominio devono pagare per registrarli. Probabilmente utilizzi il servizio DNS del tuo provider di servizi Internet, ma puoi scegliere di utilizzare un altro server DNS come Google Public DNS o OpenDNS .

Qual è la differenza tra TCP e UDP?

Alla base di tutto ciò, ci sono diversi livelli di “protocolli” che i dispositivi usano per comunicare, anche quando usano il protocollo internet. Il protocollo di trasporto più comune è TCP / IP, che sta per Transmission Control Protocol. Il protocollo TCP si basa sull’affidabilità e i dispositivi comunicano avanti e indietro e tracciano i pacchetti di dati per garantire che nulla vada perso lungo il percorso. Se lo fa, viene segnalato il pacchetto perduto e si ripete l’invio. Esistono anche altri protocolli, come UDP , che eliminano l’affidabilità per una maggiore velocità di elaborazione.

I protocolli di trasporto come TCP e UDP sono protocolli applicativi, come HTTP o HTTPS. Altre applicazioni potrebbero utilizzare protocolli diversi o creare i propri protocolli che tuttavia operano su protocolli come TCP e IP. Gran parte della tecnologia che utilizziamo include livelli di tecnologia costruiti su altri livelli, e lo stesso vale per Internet. Potremmo scrivere un intero libro qui, ma per ora, se vuoi saperne di più, i link che trovi nell’articolo dovrebbero bastare.

Una volta comprese le nozioni di base, puoi capire meglio che cos’è realmente Internet.

Autore del blog Digitalart. Programmatore con la passione per i computer, dolci e la cucina in generale. Ama cimentarsi in produzioni grafiche e scrivere articoli interessanti.

Potrebbe piacerti anche...